La scena in cui Chiara rinuncia alla sua vita mondana e alla sua condizione di agiatezza per seguire Francesco.

Il testo della canzone:

Chiara I miei capelli taglierò

lascerò le vesti e gli ori

e i miei pensieri…

I miei pensieri lascerò

la mia cara gioventù

le speranze mie di ieri…

E me ne andrò

via da tutto e via da me

per la strada dove lui

scalzo e povero già va…

Qui le lunghe sere

tra i muri bianchi

le mie preghiere,

pensieri puri tra i bianchi muri

di veste bianca mi vestirò… Read More →

Si è svolta a Chiusi, in provincia di Siena, la 47^ Manifestazione Nazionale Ragazzi in Gamba, alla quale hanno partecipato gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Pantano” di Assoro.

palcoscenico.jpg
Grande entusiasmo e gioia de “I ragazzi in gamba” di Assoro che hanno partecipato all’omonima rassegna nazionale che si è svolta a Chiusi in provincia di Siena, dopo il superamento della fase regionale di Messina di qualche mese fa.
Alla rassegna di teatro, musica, canto, danza, folklore, poesia, pittura, scultura, cinema, arte varia, rivolta alle scuole di ogni ordine e grado del territorio nazionale l’Istituto Comprensivo “Pantano” tiene particolarmente tanto che nell’ambito del Pof ha deliberato, all’inizio dell’anno scolastico 2000/09, un progetto di teatro che prevedeva, infatti, la partecipazione al concorso nazionale ” Ragazzi in Gamba ” di Chiusi di cui è presidente Marco Fe, che da 47 anni dirige tale manifestazione. Read More →

Bernardone in uno dei suoi monologhi, tratto dalla commedia musicale “Forza venite gente”, messa in scena dalla compagnia teatrale “Buono a Sapersi” di Assoro con la collaborazione dell’Associazione “Argo” di Antonio e Mariella Cantello, che ha curato le bellissime coreografie. Regia di Alfonso Basilotta.

Bernardone è il personaggio più complesso del musical, difficile da interpretare, non tanto per la lunghezza dei monologhi, quanto per la rapidità con la quale passa da uno stato d’animo all’altro e la varietà dei temi trattati: il rapporto padre-figlio, il conflitto generazionale, la ricchezza vissuta come accumulazione e prevaricazione contro la povertà vissuta come scelta di purezza e libertà, l’incapacità di capire un figlio che ha scelto una strada completamente diversa dalla sua…

Bernardone incarna l’egoismo, l’avidità, la miseria umana, il materialismo esasperato, l’arroganza e la prepotenza dei potenti, eppure è pur sempre un padre, un padre che non riesce a non amare, ad interessarsi di quel figlio su qui aveva riposto tutte le sue speranze e aspettative e che proprio da esso si sente deluso e tradito. Un padre che soffre, come tutti i padri, e che trepida per la salute e la sorte del figlio. Sono proprio questi tratti a renderlo così umano e alla fine anche simpatico.

Bernardone è interpretato in maniera superba da Antonio Licciardo.

Di seguito il testo del monologo:

(Ironico, finendo di spogliarsi) Messer lo Papa… Ve lo do io il vostro Messer lo Papa… Questi hanno inventato le regole del niente! (Ironizzando sulla canzone) “Andiamo, andiamo”… Andate a sbattere la faccia più lontano che si può, tanto la botta si sente fino a qui, altroché! (Rivolgendosi al solito spettatore) Amico mio – (Lo cerca per un attimo con lo sguardo) dove stai? – (Lo trova) ti voglio dire una cosa: il Papa alla fine gli ha aperto, gli ha spalancato le braccia, al gran matto di Assisi… Io, suo padre, mai un abbraccetto, mai una spalancatella di niente con questo figliolo, io, rigido, tutto attaccato… E ti hanno inventato le regole del niente: non si sente niente, non vogliamo niente, non cerchiamo niente, non abbiamo paura di niente, con questi piedi scalzi, zozzi… Così si va in giro? Come, paura di niente? Tutti abbiamo paura! (Al pubblico) Tu, tu, quello là, quello che si nasconde: quello che non si nasconde ti pare che non ha paura? Ne ha più dell’altro! (Riferendosi a Francesco) Ma se fino a prima di nascere era lì dentro di sua madre che si nascondeva! Questi hanno inventato le regole del niente, niente che è niente! Hanno preso un po’ di niente, l’hanno impastato con un po’ di niente… Che si aspettano dal niente, questi stupidi? Vanno dicendo “tutti fratelli!”… Fratelli di che? Di chi? In che senso fratello, eh? Oh! E che vuol dire fratello? Eh? Caino non era un fratello? E dopo Caino tu ti fidi ancora? Ahh, ammazza che furbo che sei! Eccolo il punto, eccolo il punto: fidarsi della vita, fidarsi del prossimo; e io qua, un mercante come me, con la mia furbizia, io dovrei credere, dovrei fidarmi? Eh nooo… Io non ce l’ho scritto sulla porta della bottega, ce l’ho scritto qui sulla fronte: “Non si fa credito”! Non mi fa più pena niente, non mi sta a cuore niente. (Improvvisamente si ricorda di qualcos’altro) Ahh! Il cuore, l’amore… Eccone un’altra, di frottola! L’amore, dice… (Cercando le parole) Com’è che dice? (Ricordando improvvisamente) Ah… dice: ama il prossimo tuo come te stesso. Ma chi l’ha detto, ma di chi? In che senso? Ma se io non amo me stesso? Metti caso che mi faccio schifo, e non poco, e allora? Come la scavalchiamo, ‘sta montagnola? Ma che pretendi, che io a me stesso mi faccia schifo e gli altri li ami? Comodo! Sai che ti dico? (Sentenzia, drastico) Quando avranno fame torneranno a casa!

Questo blog rispetta la Tua privacy in accordo alla legge 675 del 31 dicembre 2006. Per prendere visione del testo completo clicca qui.

Al fine di tutelare i tuoi diritti e garantirti una navigazione serena, ecco quali dati vengono raccolti:

Dati utente raccolti in modo automatico:  tracciatura provenienza

Ogni qualvolta un utente giunge sul blog Ciak… Sipario! vengono salvate informazioni relative alla provenienza (ad esempio, motore di ricerca) e alle risorse visualizzate sul sito (ad esempio, un determinato articolo).
Le informazioni in oggetto (tracciatura utente) sono utilizzate all’unico scopo di monitorare le abitudini di navigazione degli utenti, così da garantire risorse sempre più in linea con le loro esigenze. Detto questo, si garantisce che nessuna informazione di cui sopra sarà utilizzata allo scopo di identificare i singoli navigatori.

Dati utente raccolti in modo automatico: Google Adsense e cookie doubleclick dart

Il blog Ciak… Sipario! si avvale del servizio pubblicitario Google Adsense.

• In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul suddetto sito.
• L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per gli utenti in base alla loro visita al sito.
• Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

 

Dati utente raccolti in modo automatico: Google Analytics

 

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. (“Google”). Google Analytics utilizza dei “cookies”, che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web da parte Vostra (compreso il Vostro indirizzo IP) verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, ma ciò potrebbe impedirvi di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati.

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l’utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, fai clic qui.

Altri dati raccolti in modo manuale:  Commenti

Ogni visitatore del blog Ciak… Sipario! può lasciare commentii. I dati immessi dall’utente NON verranno mai utilizzati o raccolti dagli amministratori del blog, né a scopo statistico né a scopo promozionale. Si ricorda, in ogni caso, che l’indirizzo e-mail di chi posta messaggi non è visibile agli altri visitatori.